b) Oncologia digestiva

Il curriculum del Dottorato di Ricerca in Oncologia Digestiva si basa su fattori epidemiologici e su principi stabiliti di interventi sanitari volti a prevenire, trattare, curare (ove possibile) e palliare queste neoplasie. L’approccio a questa complessità non può che essere multidisciplinare e, come si è visto evolvere nel corso degli ultimi 10 anni, multicompetente.

Questo dato risulta caratterizzato dalla nota eterogeneità dei tumori stessi, dalla localizzazione (esempio: colon, fegato),  dalla diversa modalità di metastatizzazione, dalla eterogeneità cellulare all’interno del tumore primitivo e delle metastasi, dalla eterogeneità molecolare all’interno delle stesse cellule. Quindi, la decisione di formare figure professionalmente capaci di procedere a momenti di sintesi culturali, mettendo assieme competenze che è risultato difficile coniugare tra di loro,  è alla base della nascita e della proposta di questo programma di dottorato.

Attualmente il dottorato presenta linee di ricerca di base (meccanismi di resistenza ai trattamenti e trials su topi), linee di ricerca diagnostica, studi interventistici in vitro e in vivo, programma di screening sui tumori del colon, del pancreas, del fegato, dello stomaco, dell’esofago.